Questo sito utilizza cookie tecnici necessari al funzionamento. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o a ad alcuni cookie, consulta la cookie policy

ASCo:
Scuole di counseling per la professione del counselor

Con la nascita di ASCo, Associazione Scuole di Counseling, gli enti che formano counselor acquisiscono una nuova immagine, rivestono un nuovo ruolo, si preparano a un nuovo modo di operare, si pongono nuovi obiettivi.

Una nuova immagine

ASCo considera le Scuole al plurale, induce a vedere ciascuna scuola collegata alle altre e appartenente a un organismo più grande. Le scuole apparentemente cresciute come realtà singole e indipendenti evidenziano, a un attento esame, molti elementi comuni: non solo i programmi e i regolamenti, ma anche modi di essere, di fare, di pensare. Questi elementi comuni con ASCo potranno evidenziarsi meglio, andare oltre, precisarsi, approfondirsi.

Un nuovo ruolo

Con ASCo, la formazione in counseling si assume la responsabilità di elaborare regole comuni che, nate dall’esperienza condotta nella formazione, gradualmente diventino più mature e finalizzate a gestirla meglio. ASCo induce le scuole ad assumersi la responsabilità di un ruolo pubblico all’interno della comunità professionale che si confronti con altre realtà istituzionali e/o associative per favorire il radicamento del counseling e della sua cultura.

Un nuovo modo di operare

Lavorare in rete è più efficace, consente di far tesoro delle esperienze altrui e di metterle in circolo in modo virtuoso con una ricaduta positiva per tutti. Lavorare in rete è raccogliere i bisogni, offrire risposte alle criticità, essere spazio di ascolto e di risposta sul piano organizzativo, didattico, bibliografico, scientifico.

Nuovi obiettivi

Gli scopi statutari di ASCo possiamo leggerli come orientati ad elevare il livello culturale del counseling e la qualità della formazione, elementi necessari alla crescita della professione. Il Direttivo ASCo si augura che le Scuole possano diventare centri di cultura e di ricerca sempre meglio qualificati e sempre più collaborativi attraverso la messa in comune di bibliografie, studi, tesi, esperienze, iniziative culturali e formative e si augura che tutto questo possa costituire una patrimonio di riferimento per studenti, counselor, docenti e per tutti gli interessati al counseling. Una strada lunga appena iniziata, da percorrere col contributo di tutti.

Lo Statuto

Il 25 gennaio 2016 con la firma dell’atto costitutivo 28 Soci Fondatori rappresentanti di scuole italiane di counseling hanno deciso di operare insieme a favore del counseling dotandosi di una struttura formale di fronte alla comunità professionale. ASCo era nata.

scarica lo statuto

La Rete

Il lavoro di rete è parte integrante della storia di ASCo, sin dalla sua nascita nell’aprile 2013, quando presero avvio gli incontri delle scuole di counseling. Da quel momento i soggetti della rete e le relazioni fra di essi si sono via via definiti nel tempo: i nodi, ovvero le scuole di counseling, con i loro diversi approcci e le loro differenti strutture organizzative hanno trovato negli incontri che periodicamente sono stati organizzati delle opportunità di confronto, di scambio e di crescita sui temi della didattica e della formazione nel counseling. Si è definita una rete di lavoro aperta che ha permesso l’ingresso di nuove scuole di counseling e di nuovi referenti didattici, con una presenza regolare e costante di un gruppo di rappresentanti storici che sin dall’inizio ha dato via a questa esperienza. E il lavoro di rete, ben esplicitato nei diversi commi dell’art. 3 dello Statuto di ASCo, continuerà a caratterizzare lo sviluppo dell’associazione anche in futuro su vari livelli:

Scuole

In primis ASCo costruirà e manterrà vivo il confronto fra le diverse scuole di counseling per favorire una sinergia operativa e collaborativa, facilitando la discussione sulle radici e sugli sviluppi futuri del counseling, sostenendo la ricerca scientifica intorno al counseling e formando docenti, tutor e supervisori sulla didattica e la cultura del counseling

Istituzioni

ASCo avvierà differenti forme di collaborazione e momenti di confronto con tutti i soggetti operanti nell’ambito delle relazioni d’aiuto e con le associazioni, le istituzioni, gli enti pubblici e privati, le agenzie educative e formative promuovendo il counseling e realizzando gli scopi statuari.

FederCounseling

Un livello di confronto sarà avviato con FederCounseling e con le Associazioni professionali di Categoria ad essa aderenti, per definire le grandi linee del percorso formativo nel counseling. FederCounseling è stata scelta perché è un organizzazione nazionale che promuove la professione del counselor mantenendo un ruolo sovra associativo di garanzia, di sintesi e di unione delle diverse associazioni di categoria nazionali.

Associazioni Internazionali

Infine un ulteriore livello del lavoro di rete di ASCo sarà caratterizzato proprio dal confronto sul piano culturale e scientifico con le realtà associative internazionali, come l’IAC (International Association for Counseling), nella consapevolezza che la promozione del counseling e la sua diffusione in Italia possano trarre preziosi spunti di riflessione dai momenti di incontro con la comunità scientifica dei counselor provenienti da tutto il mondo.
Inoltre FederCounseling rappresenta un autorevole collegamento verso la dimensione europea in quanto è iscritta alla più importante realtà associativa europea di counseling, la EAC (European Association for Counseling) ed è l’unico referente italiano autorizzato a rappresentarla. L’EAC promuove lo sviluppo ed il riconoscimento del counseling a livello europeo e stabilisce gli standard formativi comuni tra le varie associazioni dei differenti paesi.

Scarica il modulo d'Iscrizione

ASCo Associazione Scuole di Counseling
sede legale: Via Ercole I D’Este, 3 - 44121 Ferrara
sede operativa: Via Famagosta, 6 – 00192 Roma
cf: 97875620581

info@scuolecounseling.it